Capello: “Io dirigente dell’Inter? Lasciamo stare. I cinesi…”

Articolo di
6 agosto 2016, 13:34
Capello

Nel corso di un’intervista esclusiva concessa a “La Gazzetta dello Sport” Fabio Capello ha parlato dell’acquisto di Inter e Milan da parte di gruppi cinesi e delle voci riguardo l’offerta del Suning per fare da dirigente dei nerazzurri.

TEMPI CHE CAMBIANO – «Era destino che finisse così. Oggi un imprenditore, per quanto grande e con importanti mezzi finanziari come quelli di Berlusconi e Moratti, non può gestire da solo un club di respiro internazionale. La nuova realtà passa per le risorse dei gruppi arabi, cinesi e russi. Guardate la Premier: tutte le società più importanti, Leicester compreso, sono in mano a proprietà straniere. E’ una legge alla quale in Spagna si sottraggono per ora Real Madrid e Barcellona per la struttura particolare dei due club, mentre il Bayern è il colosso per eccellenza della Germania. Chi sta meglio tra le due? Direi l’Inter, nonostante i sei gol incassati con il Tottenham. Mancini è al lavoro da un anno e mezzo, mentre Montella è appena arrivato. Io dirigente dell’Inter? Lasciamo stare. Ho ricevuto diverse offerte negli ultimi tempi, ma in questo momento sto bene così, a seguire il calcio in tv in giro per l’Europa».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Riccardo Melis

Riccardo Melis

Riccardo Melis (Cagliari, 1990), studente universitario quasi laureato (si spera) in Scienze della Comunicazione; adora leggere, parlare e sopratutto scrivere di calcio e cinema. Tifoso dell’Inter da quando aveva otto anni, ha superato brillantemente i suoi primi anni di tifo, più neri che azzurri, senza che la sua fede verso questi colori fosse scalfita di una virgola.