Camozzi: “All’Inter ne servono 2. Miranda santo, Murillo calo”

Articolo di
9 ottobre 2016, 00:42
Franco Camozzi

L’agente Franco Camozzi è stato ospite della puntata di stasera di “Calcio Weekend” su Sportitalia. Nel blocco dedicato all’Inter ha espresso il suo giudizio su ciò che manca alla società nerazzurra a livello di organico e ha giudicato i due difensori centrali, João Miranda e Jeison Murillo.

SQUADRA DA COMPLETARE«Io credo che l’Inter necessiti di due giocatori, fondamentalmente. Di un terzino come Matteo Darmian, che potrebbe essere una soluzione italiana e secondo me di rendimento sicuro. È un giocatore che a me personalmente piace, non è eccelso però rispetto ai vari Davide Santon, Yuto Nagatomo e Danilo D’Ambrosio è già tanto. Poi soprattutto quello che manca all’Inter è un giocatore davanti alla difesa, tutti indicano un regista ma servirebbe un giocatore solido, tipo Fernando che adesso gioca al Manchester City, uno normale ma che sia costante, fisicamente a posto con qualità che sa fare le cose semplici. Fra tutte le squadre che ho visto è quella che secondo me pare più futurubile, che ha ancora tante cose da dare rispetto alle altre che bene o male il loro valore è quello, sto parlando del Napoli, della Roma e del Milan. L’Inter credo che se sistema due cose a gennaio diventa veramente una formazione capace di poter arrivare sotto la prima posizione, che è della Juventus, seconda o terza. L’Inter ha cercato James Rodríguez, un giocatore che sta avendo alterne fortune al Real Madrid, non parlo delle qualità tecniche ma la mia domanda è questa: se fosse riuscita a prenderlo al posto di chi avrebbe giocato? O torniamo all’epoca di Massimo Moratti con Ronaldo e Roberto Baggio, che compravano tutte mezzepunte e dietro si giocava con Mickaël Silvestre e voglio rimuovere il resto. Jeison Murillo da gennaio a oggi ha subito una grossa involuzione e nessuno l’ha ancora detto, io ho visto parecchie partite dell’Inter e ho visto che João Miranda lo devono fare santo subito, perché è un tappabuchi, un Superman della difesa. L’Inter deve concentrarsi su questi obiettivi, sistemarsi le fasce laterali, almeno una, e soprattutto prendere un giocatore forte in difesa nel reparto centrale e un giocatore capace di fare le cose semplici e bene».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.