Cambiasso: “L’Inter non ha uno dal dribbling facile. Perišić…”

Articolo di
17 dicembre 2017, 23:43

Ospite di “Sky Calcio Club”, l’ex centrocampista dell’Inter Esteban Cambiasso si è espresso sulla sconfitta di sabato pomeriggio dell’Inter contro l’Udinese. Il Cuchu ha espresso alcune perplessità sulla costruzione della rosa e sulla mancanza di un uomo in grado di cambiare il passo.

GESTIONE NEGATIVA«Roberto Gagliardini non sono convinto che sia stato un cambio per cercare di dare più liberta a Borja Valero, ho il pensiero e il dubbio che sia stato perché stavano faticando i centrocampisti. Gagliardini è stato messo lì per dare solidità, Luciano Spalletti come noi vedevamo dove stava andando la partita lui la vede anche meglio, le problematiche le stava vedendo. Togliere Ivan Perišić non si poteva, era l’unico di quelli in campo, tranne Mauro Icardi che è il finalizzatore, che dà la sensazione che nel niente può inventare la giocata. Antonio Candreva sarà il prossimo, ma Perišić sa rientrare. Il dribbling facile non ce l’ha nessuno ma è una caratteristica, è difficile avere una squadra fisica con dribbling, ognuno fa le sue valutazioni e costruire la squdra come fa. Noi avevamo il rombo con Dejan Stanković trequartista, non è uguale a come quando entrava Luís Figo ma è difficile costruirla fisica col dribbling facile, un giocatore così l’Inter non ce l’ha. Messaggi alla società da Spalletti? Un allenatore non butta la partita, che dopo lui abbia fato capire che vuole qualcosa per fare il cambio di passo è perché ha la sensazione che si può vincere e può fare qualcosa in più».






ALTRE NOTIZIE