Burgnich: “Inter mediocre senza concentrazione. Poco umili”

Articolo di
30 settembre 2016, 13:42
Burgnich

E’ un Tarcisio Burgnich molto pessimista quello intervistato da “TuttoMercatoWeb” per parlare della pesante sconfitta subita dall’Inter contro lo Sparta Praga. L’ex difensore teme che il cammino in Europa League sia ormai compromesso.

CAMMINO COMPROMESSO – «L’Inter aveva la possibilità di conquistare un buon risultato, ma manca determinazione e voglia di fare bene tutti insieme. Qualcuno gioca, l’altro sta a guardare. In occasione della terza rete, c’erano due avversari liberi. Ma come si fa? C’è poca umiltà di curare la fase difensiva e di seguire l’uomo. Quando la squadra riesce a esprimersi al top come concentrazione e dal punto di vista fisico, può fare bene. Come avvenuto contro La Juve. Senza queste caratteristiche, l’Inter è una squadra mediocre. Difficilmente potrà lottare per la Champions. Pessimista? Sì, lo Sparta non è una grande squadra. Se non si riesce a vincere, bisogna pensare però a difendere bene e portare a casa il punteggio di 0-0. Manca umiltà e mancano grandi difensori, adesso il cammino europeo è compromesso».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Riccardo Melis

Riccardo Melis

Riccardo Melis (Cagliari, 1990), studente universitario quasi laureato (si spera) in Scienze della Comunicazione; adora leggere, parlare e sopratutto scrivere di calcio e cinema. Tifoso dell’Inter da quando aveva otto anni, ha superato brillantemente i suoi primi anni di tifo, più neri che azzurri, senza che la sua fede verso questi colori fosse scalfita di una virgola.