Bucchioni: “Inter, grana Banega: 3-5-2 per de Boer! Suning…”

Articolo di
9 settembre 2016, 00:20
bucchioni

Enzo Bucchioni dà dei consigli a Frank de Boer e segnala come l’Inter dovrebbe usare il 3-5-2 per permettere a Éver Banega di esprimersi al meglio. Nel suo editoriale per “TuttoMercatoWeb” il giornalista spiega la tattica per i nerazzurri e critica alcune decisioni della proprietà Suning.

SOCIETÀ DA RIFINIRE – “I cinesi, una volta erano in via Paolo Sarpi a Milano e a Prato. Ora dovremo abituarci a vederli su tutti i campi di calcio visto che si sono comprati Inter e Milan e forse non si fermano qui. L’interrogativo ora è uno solo: capiranno davvero il pallone? C’è anche chi si domanda fino a quando resteranno, se vogliono davvero rilanciare i due brand o prendere solo il know-how e utilizzarlo poi a casa loro. Vedremo. Intanto quelli di Suning a rimettere in piedi l’Inter ci hanno già provato con un assegno pesante per Gabigol e João Mário. I tifosi hanno fatto festa, ma il calcio non si fa solo con i soldi. Qualcuno dovrebbe spiegare ai cinesi che prima vanno rifatte le società, soltanto con due società forti e organizzate, con manager di prim’ordine e tutti i ruoli ricoperti, si può tornare a vincere in fretta”.

ERRORI TATTICI – “L’Inter, per esempio, ha fatto errori marchiani come risolvere l’affare Roberto Mancini solo a ridosso del campionato o comprare doppioni a centrocampo e in attacco senza pensare a un difensore centrale e a un esterno di grande livello. Soprattutto manca un regista e ora Frank de Boer si dovrà gestire la grana Éver Banega che, come facilmente immaginabile, davanti alla difesa non ci vuol giocare e l’ha detto chiaramente. Non è e non può essere l’uomo giusto per dare un senso di squadra all’Inter, deve giocare più vicino alla porta, più vicino agli attaccanti per ispirarli. Sono curioso di vedere come la risolverà de Boer. Una soluzione potrebbe essere anche il 3-5-2 con Gary Medel dietro i due centrali difensivi, Antonio Candreva e Ivan Perišić sugli esterni, Marcelo Brozović, Geoffrey Kondogbia e João Mário in mezzo al campo, Banega vicino a Mauro Icardi, libero di svariare. Nel 4-3-3 l’argentino può fare l’interno con Medel davanti alla difesa (l’unico adatto con tutti i suoi limiti), ma chi sta fuori fra João Mário (non credo), Kondogbia e Brozović?”.

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.