Bucchioni: “Inter, fiducia a Spalletti gesto di debolezza. Icardi…”

Articolo di
23 febbraio 2018, 00:46
Enzo Bucchioni

Nel suo editoriale per il sito “TuttoMercatoWeb” il giornalista Enzo Bucchioni critica l’Inter per le dichiarazioni ufficiali della giornata appena conclusa, ossia quelle di Alessandro Antonello e Walter Sabatini: la fiducia a Luciano Spalletti non sarebbe stata una mossa corretta e in più la società ha da gestire la situazione legata a Mauro Icardi.

PROBLEMI MOLTEPLICI – “Walter Sabatini sta andando in Cina per parlare con il grande capo Suning e capire cosa vorrà fare dell’Inter ora e soprattutto nel mercato estivo. La fiducia a Luciano Spalletti arrivata appena ieri è un gesto di debolezza: una grande società avrebbe dovuto impedire a Spalletti di fare le dichiarazioni pubbliche che ha fatto, ma dover ribadire oggi la fiducia a un tecnico ingaggiato appena otto mesi fa non ha senso. Se l’Inter non ritrova in fretta una coesione fortissima fra società, manager e comparto tecnico, non fa programmi nei quali crede fortemente, il futuro non potrà essere positivo. In questo quadro c’è anche la posizione di Mauro Icardi. Intanto la clausola da centodieci milioni per l’estero si rivela un errore colossale: troppo poco, il giocatore è bravo ma ingombrante. L’Inter deve chiarire subito che gioco vorrà fare in futuro, se vorrà continuare a dare le chiavi del gioco a un giocatore solo o cambiare prospettiva tecnico-tattica. Se, come confermato da Wanda Nara, dietro Icardi c’è anche il Real Madrid diventa difficile competere con certi ingaggi. Anche di questo Sabatini parlerà con il signor Zhang”.







ALTRE NOTIZIE