Bozza: “Inter, Suning-Thohir esemplari! De Boer errore per…”

Articolo di
16 settembre 2016, 01:19
Bozza

Andrea Bozza – avvocato ed ex Direttore Generale del Robur Siena -, ospite negli studi di “Calcio € Mercato” su Sportitalia, esalta la duplice proprietà asiatica dell’Inter, criticando invece la scelta fatta in panchina, sbagliata nei tempi e nei modi

INTER MADE IN ASIA – Tutt’altro che critico, Andrea Bozza crede ancora nel progetto nerazzurro: «E’ difficile far cooperare un direttore sportivo come Piero Ausilio e un intermediario come Kia Joorabchian. L’arrivo di Frank de Boer si è concretizzato in un periodo sbagliatissimo e difficile per l’Inter. Fino all’arrivo del gruppo Suning in Italia non c’erano potenze economiche capaci di gestire un grande club come l’Inter, quindi bisogna sottolineare l’importanza di queste ricche proprietà straniere. Però, se tra un anno diremo ancora queste cose dell’Inter, dovremo preoccuparci… L’operazione firmata Erick Thohir è stata un successo straordinario: ha spiegato alla perfezione il passaggio in una società calcistica europea da parte di un’azienda asiatica, che se no avrebbe fatto fatica a capire a situazione».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.