Bordon: “Con Mancini si vede il cambiamento. Mazzarri…”

Articolo di
22 dicembre 2014, 22:54
Mancini

Ivano Bordon ha parlato ai microfoni di Tuttomercatoweb, soffermandosi sui temi attuali in casa Inter: il cambio in panchina con l’arrivo di Mancini, il match contro la Lazio e il mercato.

Il postpartita del match contro la Lazio è stato dominato dalla ricerca di spiegazioni circa la schizofrenia nerazzurra. Come contro l’Udinese, l’Inter si dimostra prima autolesionista e poi dominatrice, con il netto ritorno alla pazzia caratteristica del club nerazzurro. Anche Ivano Bordon ha espresso il suo pensiero sulla situazione attuale dell’Inter ai microfoni di Tuttomercatoweb. Di seguito le sue dichiarazioni.

TRA MATCH E GIOCO“Nella ripresa ho visto maggior aggressività e meno errori. L’Inter ha recuperato le carenze del primo tempo; però, per una formazione come l’Inter, situazioni del genere non devono capitare più. Con Roberto Mancini il cambiamento adesso si vede e i calciatori riescono anche a fare cose di cui prima non erano capaci. Walter Mazzarri ha sempre ottenuto ottimi risultati ma si era ormai creata una situazione per la quale anche a San Siro sembrava che l’Inter giocasse fuori casa”.

KOVACIC E IL MERCATO“E’ un giocatore che sta crescendo. Tutti i calciatori italiani, quando arriva una palla così, dovrebbero provare a calciare, senza aver paura di spedirla in curva. Per migliorare servono degli acquisti. Alessio Cerci e Lucas Leiva sono giocatori di qualità, mi piacciono. Al tempo stesso però dovranno avere la personalità per giocare a San Siro. Fredy Guarin deve giocare di più per il collettivo: è potente e fa paura agli avversari, ma deve anche essere più concreto”.