Bocca: “L’Inter è la grande incompiuta della serie A”

Articolo di
4 maggio 2015, 08:07

Fabrizio Bocca dalle colonne della “Repubblica” analizza la prestazione dell’Inter di ieri pomeriggio soffermandosi sull’incompiutezza della squadra di Mancini. Un gruppo che ha più fischi che applausi e che non ha soddisfatto nessuno quest’anno. Ecco l’analisi:

FISCHI – «Più fischi che applausi per questa Inter», esordisce Bocca, «Non che ci si aspettasse chissà cosa con l’arrivo di Mancini ma insomma una squadra che fatica a galleggiare tra nono e sesto posto colpisce abbastanza in negativo».

MANCANZA DI CATTIVERIA – «Come capita a molte squadre, ogni volta che arriva il momento di colpire, di concretizzare, l’Inter si affloscia. Basta quindi il Chievo a ridimensionare le ambizioni di una squadra in crisi di identità», prosegue Bocca.

MANCINI – «Il primo a rendersi conto della situazione è lo stesso Mancini, assai ipercritico nei propri confronti. Pensava di portare la squadra in Champions League e invece non sa se riuscirà nemmeno a portarla in Europa League anche per l’evanescenza di troppi giocatori a cominciare da Hernanes per finire allo stesso Icardi, non sempre nel ruolo del leone e anzi abbastanza imboscato nel nugolo di difensori avversari», sostiene Bocca.

SCUDETTO – «Mancini parla di “vincere lo scudetto il prossimo anno” ma non so su quali basi possa affermarlo essendo al momento sotto la Juventus di ben 30 punti secchi. E sul mercato non è dato sapere quanto dovrà o potrà spendere Thohir. Intanto dall’Inghilterra fanno sapere che il prezzo di Tourè sarebbe vicino ai 46 milioni di sterline…tanto per gradire», conclude Bocca.

Analisi spietata e decisa sull’Inter di questa stagione.