Biasin: “Tifosi Inter ci sono sempre. Perché fischi a Candreva?”

Articolo di
26 settembre 2017, 01:55
Fabrizio Biasin

Ospite di “Tiki Taka – Il calcio è il nostro gioco” su Italia 1, il giornalista Fabrizio Biasin ha commentato la vittoria per 1-0 dell’Inter contro il Genoa nonché il dato sugli spettatori allo stadio, che supera ancora una volta le cinquantamila presenze. Non manca, però, un appunto ai tifosi sui fischi al momento della sostituzione di Antonio Candreva.

IN TANTI PER L’INTER FORTUNELLA«Inter-Genoa? Diciamo che avevamo un po’ perso le speranze. Come si definisce la vittoria? Culo, però diciamo anche che se è una cosa che capita più volte non è casuale. Bisogna iniziare a dimenticarsi dell’Inter del 2010, ieri a un certo punto esce Antonio Candreva che ha giocato una brutta partita, perché fischiarlo in questo momento? A un certo punto bisogna girare pagina e guardare al futuro. Il gruppo lì non torna più, è una cosa meravigliosa ma cercare di fare il paragone è sbagliato. Cinquantamila persone al Meazza? È incredibile, perché si arriva dalla stagione dei giocatori che ti guardano in faccia e dicono di aver mollato e di non aver dato il 100%. Nonostante ciò la risposta è questa perché il tifoso è innamorato, i tifosi dell’Inter negli ultimi tre-quattro anni, cioè gli anni brutti, ci sono sempre stati».