Biasin: “Inter, mercato non sfavillante perché va tutto bene”

Articolo di
15 dicembre 2015, 00:55
Fabrizio Biasin

Fabrizio Biasin ha fatto un editoriale su “TuttoMercatoWeb” nel quale raccoglie gli auspici di Natale per le principali squadre di Serie A. Il suo giudizio sull’Inter è piuttosto positivo, e anzi a gennaio dal mercato non dovrebbero esserci grossi stravolgimenti.

STOP ALLE CRITICHE – “Troppo facile dire che è tutto bello, che va tutto bene, che per la prima volta da inizio stagione l’argomento Inter non è in cima ai notiziari sportivi perché non ci sono appigli, polemiche, strascichi, indiscrezioni pecorecce. E senza veleno è difficile riempire i giornali e costruire le trasmissioni. Mauro Icardi era l’ultimo appiglio, Stevan Jovetić il penultimo, hanno segnato entrambi e quindi ora dalle critiche esagerate si è passati in un sol colpo agli osanna, alle beatificazioni: quelle per gli attaccanti, per il gruppo, per Roberto Mancini divenuto ‘vero fenomeno del calcio italiano’ dopo essere stato trattato come quello bollito e perdente. Il dato di fatto è che è molto presto per dire qualunque cosa: nessuno sa se i nerazzurri vinceranno lo scudetto, arriveranno terzi o falliranno miseramente l’obiettivo stagionale, ma a pochi giorni dal Natale (e dopo un pre-campionato passato a recitare il de profundis perché ‘l’Inter perde le amichevoli e quindi la stagione è già segnata’) la società Inter può accomodarsi al tavolo del cenone con la consapevolezza di avere la coscienza pulita, quella di un gruppo di persone che hanno fatto tutto quello che potevano (e anche di più) per permettere ai tifosi di tornare a credere in un futuro vincente. Non è poco se si pensa alle voragini del bilancio ereditate da Erick Thohir“.

NIENTE REGALI – “A gennaio il mercato non sarà sfavillante, arriverà un centrocampista se Assane Gnoukouri finirà in prestito, poco altro. Del resto avrebbe poco senso intaccare un gruppo in cui Mancini crede fermamente: a Udine ha giocato Martín Montoya, non sorprendiamoci se presto anche Rey Manaj avrà la sua chance da titolare. Il mister per gennaio ha un solo desiderio (ma forse è più quello della piazza nerazzurra): una stampa meno allarmista. Alla seconda giornata il distacco con la Juventus era di sei punti, la settimana scorsa pure, questa settimana anche, eppure c’è chi da ventiquattro ore insiste su ‘Inter, sei avvisata’. Boh”.