Biasin: “Comunque vada, l’Inter avrà la coscienza a posto”

Articolo di
15 dicembre 2015, 01:40
Biasin

Fabrizio Biasin, giornalista di “Libero” nonché tifoso nerazzurro, ripercorre la stagione dell’Inter partendo dal precampionato fino all’attuale primato in classifica, confermato almeno fino a Natale. Poi esalta Handanovic

E’ CAMBIATO TUTTO«L’Inter domina la classifica, la Juventus ha un ritmo che non tiene nessuno, ma anche Roma e Napoli non sono da sottovalutare, soprattutto gli azzurri. In questo momento all’Inter va tutto meglio del previsto. Quattro mesi fa, durante il precampionato, si parlava di Inter mal costruita, disastrosa e prossima al fallimento, adesso si parla della squadra capolista almeno fino a Natale. L’obiettivo qual è? Vincere lo Scudetto? No, se lo raggiunge fa meglio del previsto, ma l’obiettivo è tornare in Champions League. Adesso bisogna sorridere per il margine preso sulle avversarie, ma nel ritorno dovrà affrontare tutte le avversare in trasferta: va bene l’entusiasmo, ma bisogna andare con i piedi di piombo».

MILAN, PRENDI ESEMPIO«Il Milan deve prendere spunto dall’Inter, che è ripartita risolvendo il problema difesa, prendendo Miranda e Murillo, poi ha preso altri giocatori senza fare follie di mercato. La squadra è stata costruita con logica, così possono arrivare i risultati o magari non possono arrivare, ma almeno l’Inter avrà la coscienza a posto».

HANDANOVIC TOP MONDIALE«Handanovic è stato criticato molto l’anno scorso: può sbagliare una partita, due, ma chi lo conosce bene sa che è un grande portiere, uno dei più forti d’Europa e del Mondo. Il problema sul rinnovo del contratto c’è stato perché l’anno scorso pretendeva un ingaggio da super portiere sui 3 milioni, adesso forse lo accontenteranno perché sembra essere fedele al progetto Inter a prescindere dalla Champions League».