Biabiany: “Perché sono qui? Amo le sfide e per me l’Inter…”

Articolo di
11 luglio 2015, 16:25
biabiany

Jonathan Biabiany, prodotto delle giovanili interiste, dopo varie peregrinazioni è tornato ufficialmente a casa. In un’intervista esclusiva a “Tuttomercatoweb” ha raccontato la sua nuova esperienza in nerazzurro, parlando delle sue impressioni sul tecnico Roberto Mancini e del rapporto con i compagni

NUOVO CONTRATTO – Svincolatosi dal Parma a gennaio e reduce da problemi di salute, da tempo il francese si è unito ai nerazzurri e ieri ha ufficialmente firmato il contratto che lo legherà all’Inter fino al 2019. Intervistato da “Tuttomercatoweb” ha voluto subito rassicurare tutti sulla sua condizione fisica:
«Fisicamente sto bene, ogni giorno che passa miglioro sempre di più. Non posso dire di sentirmi alla pari dei miei compagni, sono rimasto otto mesi fermo, ma sto lavorando per arrivarci.
L’idoneità sportiva? Sì, l’ho ricevuta: ora sono pronto

IMPRESSIONI SULL’INTER – Interrogato sull’atmosfera che si respira in ritiro e sui propositi per la prossima stagione, Biabiany ha così ribattuto:
«E’ un ottimo gruppo, con bravissimi ragazzi, stiamo lavorando duramente per cercare di fare risultati importanti in questa stagione. La squadra si è migliorata, ha un grande allenatore e penso si possa lottare per qualcosa d’importante

PERCHE’ L’INTER – «Perché ho scelto l’Inter? E’ sempre stata la mia prima scelta, essendo anche la prima squadra che si è messa in contatto con il sottoscritto. Mi hanno aiutato nella ripresa, pur non avendo firmato niente. Poi sono cresciuto qui, la scelta è stata facile

NUOVA SFIDA – Alla domanda sulla possibilità di non riuscire a trovare spazio, l’ex Primavera ha risposto:
«Parto svantaggiato, lo so, visto che non sono al top. Però mi piace la concorrenza e non mi spaventa. Sono tornato per mettermi a disposizione del Mister, per rimettermi in gioco. Sarà una bella sfida

MANCINI – Infine, un giudizio su Roberto Mancini
«Cosa mi ha detto il mister? Ci siamo salutati, mi ha chiesto e mi chiede ogni giorno come sto, si informa sul mio stato di salute e sono sereno. Spero di dare una grande mano a lui ed all’Inter in questa stagione.»

Facebooktwittergoogle_plusmail