Bergomi: “Si deve ripartire dai giovani. Kovacic e Icardi…”

Articolo di
29 maggio 2015, 21:39

Beppe Bergomi, ai microfoni di “Inter Channel”, parla del finale di stagione nerazzurro e delle ultime occasioni perse dai ragazzi di Mancini. Uno sguardo anche al mercato: Kovacic e Icardi sono il futuro dell’Inter, mentre Guarin ha potenziale, ma non convince mai del tutto. Di seguito le dichiarazioni.

FINALE DI STAGIONE«La partita contro il Genoa è stata giocata con coraggio, con la mentalità che vuole dare Mancini alla squadra. Probabilmente si tratta di una mentalità superiore rispetto agli uomini che ha a disposizione. La squadra se la gioca e può vincere contro chiunque: l’ha dimostrato contro la Juventus sia all’andata che al ritorno. E’ normale, però, ci siano dei rischi. Con una campagna di rafforzamento nel mercato estivo le cose miglioreranno».

DIFESA E MERCATO«A volte siamo critici con i difensori italiani, poi però calciatori come Sergio Ramos e Carvajal fanno errori. Bisogna capire chi hai a disposizone e cercare di aiutarli per non esporli a brutte figure. Ora è più difficile rispetto al passato fare il difensore. Su Guarin la penso come Mancini, anche se non mi convince mai del tutto. Vedo una potenzialità enorme, ma deve trovare continuità. Icardi è migliorato, lavora di squadra e i gol arrivano in continuazione. Si riparte da lui, i ragazzi del ’90 dobbiamo tenerli! Io ho allenato le giovanili e lo so, bisogna aspettarli, mi riferisco anche a Kovacic che magari non ha fatto un anno buono, un pò a sprazzi».