Bergomi: “L’Inter sa leggere i momenti di partita. Gagliardini…”

Articolo di
9 gennaio 2017, 00:20
Bergomi

Giuseppe Bergomi, ex capitano dell’Inter, ha commentato a “Sky Calcio Club” la vittoria della sua vecchia squadra per 1-2 a Udine, elogiando la capacità della formazione di Stefano Pioli di raggiungere i risultati sotto sofferenza. Questa ritrovata caratteristica potrebbe servire non poco nella seconda parte di stagione.

AVANZAMENTI«La vittoria dell’Inter? Di grande sofferenza. Un po’ fortunata nel primo tempo: l’Udinese poteva fare il secondo gol, ha pareggiato nel momento giusto. Nel secondo l’ha cercata la vittoria, soffrendo e tutto quanto, poi l’ha portata casa. La bravura dell’Inter in questo momento è che sa leggere i momenti della partita, sa soffrire e ha giocatori che la possono risolvere. Sapevamo che ha giocatori di qualità, ora sta riuscendo anche a gestire le partite. Non avendo dei giocatori di grande carisma e personalità ha bisogno che prendano autostima con una serie di risultati positivi che stanno arrivando, questo aiuta la squadra. Jeison Murillo sbaglia nei disimpegni e nelle giocate semplici, fa degli errori che mettono in difficoltà tutto il reparto, João Miranda meglio. Ha vinto fuori casa una partita difficile però non ha recuperato nulla perché hanno vinto tuttte, quindi ha girato il girone d’andata con le stesse distanze. Champions League? Ha davanti squadre serie, ce la può fare, è fuori dalle coppe e deve pensare solamente al campionato, però non sarà facile. Roberto Gagliardini? Già vai a fare un grande investimento su un giovane, uno del ’94 che ha fatto anche tre anni in Serie B dove non ha giocato tantissimo anche per gli infortuni. Quattordici presenze ha fatto in Serie A, all’Inter hanno avuto le idee chiare su questo ragazzo».

Facebooktwittergoogle_plusmail