Bergomi: “Inter competitiva. Icardi via? Dipende dal prezzo”

Articolo di
4 agosto 2016, 14:51
Bergomi

Beppe Bergomi ha parlato di Antonio Candreva e del futuro di Mauro Icardi nel corso del suo intervento sulla radio ufficiale di “TuttoMercatoWeb”. Pur considerando l’argentino un grande giocatore la leggenda nerazzurra lo cederebbe in caso di super offerte.

CANDREVA – «È un giocatore di esperienza, che sa mettere tanti cross. È uno che ci sta soprattutto in quella zona di campo, sa saltare l’uomo, fare gol, crossare, è italiano e conosce il nostro campionato. In questo momento, l’Inter ha mantenuto tutti i suoi giocatori importanti e ne ha inseriti altri. Non perdendo nessuno, direi che la squadra è competitiva e potrebbe essere veramente l’anti-Juve. La Roma ha perso Pjanic, si è fatto male Mario Rui oltre a Rudiger; il Napoli ha preso Milik che non è Higuain».

ICARDI – «Io so che è un ragazzo serio, un professionista che si allena molto bene e vuole bene alla maglia. Poi sul discorso cessione o rinnovo i tempi e i modi potevano essere gestiti meglio. A parte questo, il ragazzo è serio, poi penso sempre che quando arrivano certe offerte tutti sono cedibili. Via per 60 milioni? Sì, ma in generale. Non parlo di Icardi, se si chiude una porta si apre un portone. Ci sono tante alternative nella rosa dell’Inter, oppure si possono prendere questi soldi e fare altro. A quelle cifre lì qualsiasi giocatore che non sia Cristiano Ronaldo o Bale può partire».

Facebooktwittergoogle_plusmail