Bergomi: “Immobile meglio per la manovra ma Icardi può crescere ancora”

Articolo di
21 maggio 2018, 19:38
Giuseppe Bergomi

Anche Beppe Bergomi, intervenuto su Sky Sport, si è detto favorevole all’utilizzo di un altro attaccante in coppia con Mauro Icardi, dal suo punto di vista ancora in grado di crescere e di trasformarsi in una punta completa.

MARGINI DI CRESCITA – «La Lazio è partita bene mettendo in difficoltà l’Inter sopratutto sulle corsie esterne costringendo Spalletti a cambiare anche sistema di gioco perché non riusciva a contenerli. Sul 2-1 stava controllando bene ma poi come dice Allegri nel calcio ci sono delle variabili che non controlli. Con l’ingresso di Eder l’Inter non ha cercato quasi più l’imbucata tra le linee col movimento di Candreva, Perisic e sopratutto di Rafinha mentre con l’uscita del brasiliano l’Inter ha cominciato ad alzare la palla e ad essere più diretta, accorciando di più e andando sulle seconde palle perché con Eder gioca molto bene di sponda. Il rigore è nato da una pressione sul portiere che ha rinviato non perfettamente e poi Vecino di prima per Eder che è andato anche lui di prima a servire Icardi. Meglio lui o Immobile? Per la manovra mi piace di più Immobile ma io penso che Icardi possa crescere ancora mentre Immobile è questo, Icardi però sa anche venire incontro. Immobile lo preferisco per la manovra, per il movimento e perché crea spazi mentre Icardi va un po’ ad intasarli ma se venisse fuori per legare il gioco e fare magari anche qualche movimento ad allargarsi secondo me può giocare anche con una punta di fianco».







ALTRE NOTIZIE