Bergomi: “Icardi? Le due parti dialoghino per il bene dell’Inter”

Articolo di
17 ottobre 2016, 13:33
Bergomi

Beppe Bergomi, intervistato dall’edizione lombarda de “La Gazzetta dello Sport”, è convinto che Mauro Icardi e i tifosi dell’Inter debbano sedersi a un tavolo e provare a trovare un punto d’incontro per il bene dell’Inter.

PRIMA L’INTER – «Bisogna sempre pensare per i colori e per la maglia. A me chiedono di scrivere un libro da vent’anni e non mi sento pronto. Sicuramente lui ha scritto una sciocchezza a 23 anni, però mi dicono che sia un professionista serio e innamorato di questi colori. Solo gli stupidi non cambiano idea e penso sia necessario che le parti si parlino, dialoghino e provino a capirsi per il bene dell’Inter. Questo dev’essere l’unico obiettivo. Ausilio sostiene di avere ben altro a cui pensare che leggere preventivamente i libri dei suoi tesserati, ma credo che i tifosi rappresentino il bene più prezioso di una società. Lui e Zanetti hanno espresso il pensiero della società e credo che il club ne parlerà con Icardi. Ci sta che la società pensi subito ai tifosi. Con il giocatore ci sarà tempo per parlare e tentare di chiarirsi».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Riccardo Melis

Riccardo Melis

Riccardo Melis (Cagliari, 1990), studente universitario quasi laureato (si spera) in Scienze della Comunicazione; adora leggere, parlare e sopratutto scrivere di calcio e cinema. Tifoso dell’Inter da quando aveva otto anni, ha superato brillantemente i suoi primi anni di tifo, più neri che azzurri, senza che la sua fede verso questi colori fosse scalfita di una virgola.