Bergomi: “Brozovic insostituibile, Leiva può dare equilibrio”

Articolo di
28 dicembre 2016, 14:04
Bergomi

Beppe Bergomi ha parlato dell’Inter in un editoriale per “La Gazzetta dello Sport” soffermandosi in particolare sulla ricerca dell’equilibrio da parte di Stefano Pioli che nei prossimi giorni potrebbe ritrovarsi con Lucas Leiva a disposizione.

CERCASI EQUILIBRIO – «La parola d’ordine è equilibrio. È il Pioli-pensiero in questo momento, che condivido. Stefano sa bene che l’Inter non è una squadra costruita sulla leadership, ma su tempi e meccanismi di gioco che, soprattutto a metà stagione, devono dare risultati. I punti danno fiducia: alla squadra, alla società e soprattutto ai tifoso, il dodicesimo uomo. È il momento di innescare circoli virtuosi, imprescindibili per il salto di qualità, e puntare a un piazzamento in Champions League. Non sarà facile perché sulla strada dell’Inter ci sono squadre bene assemblate e di qualità come Napoli e Roma. Senza dimenticare il Milan, che ha identità. Nel 4-2-3-1 scelto da Pioli per le ultime uscite, il punto di equilibrio è dato dal sincronismo e dalla sinergia dei due centrocampisti centrali. Con Brozovic pedina insostituibile, il ruolo sarebbe coperto con l’arrivo del centrocampista difensivo Lucas Leiva. E comunque la rosa dell’Inter è molto «profonda» e offre un’ampia gamma di soluzioni. La bravura di Pioli si misura proprio in questo: elevare la qualità insita nelle diverse individualità. Felipe Melo sicuramente, al netto di qualche «sbavatura» caratteriale. Kondogbia, per tecnica, fisico e soprattutto età: buon materiale su cui lavorare, come si è visto contro la Lazio. Senza dimenticare Medel, che in mezzo o dietro fa sempre la sua parte dignitosamente».