Bellugi: “Perché Borja Valero sta nell’Inter? A 68 anni giocherei come lui”

Articolo di
16 aprile 2018, 22:49
Bellugi

Intervistato ai microfoni di “TuttoMercatoWeb.com”, Mauro Bellugi, ex terzino dell’Inter, ha rilasciato alcune dichiarazioni parlando criticando la squadra nerazzurra, alcuni suoi giocatori e Luciano Spalletti

“CONFERMEREI SOLO 5 GIOCATORI” – «E’ come quando ti viene il braccino del tennista. Arriva il momento della responsabilità e non facciamo il passo avanti. Ripeto, col Torino non eravamo andati male ma se poi non la butti dentro…». Su Spalletti invece che idea si è fatto? «A volte non sono d’accordo con lui. Con la Sampdoria ad esempio sul 5-0 poteva mettere dentro Pinamonti e Karamoh. Poi l’altro giorno ha sostituito Rafinha. Comunque l’allenatore è lui e certamente ha la situazione sotto controllo. Francamente qualche tempo fa girava la voce di Simeone, un tecnico che ti dà carica, con il suo Atletico mette sempre attenzione massima. A me piace lui. Un allenatore va giudicato tra l’altro nell’arco della stagione per come prepara non solo le partite con la Juve ma anche quelle, più rognose, con Crotone e Benevento». E per il futuro che cosa si aspetta? «Terrei 4-5 giocatori, gli altri via tutti. Perché Papu Gomez gioca nell’Atalanta e Borja Valero nell’Inter? Confermerei Icardi, Candreva, Perisic, Handanovic e Skriniar: gli altri via». Borja Valero è stata la grande delusione? «Lasciamo perdere. Ho 68 anni e se vado in campo ce la faccio anch’io a giocare come lui, facendo due metri e i passaggi indietro. Se vinci e lo metti dentro, tiene palla e ti serve. Ma se devi vincere non ti serve».







ALTRE NOTIZIE