Bellinazzo: “EL da non snobbare, può portare 25 milioni”

Articolo di
15 settembre 2016, 14:38
Europa League

Il giornalista Marco Bellinazzo ha parlato dei ricavi che le italiane impegnate in Europa League (Inter, Roma, Fiorentina e Sassuolo) potrebbero ottenere nel caso in cui uno delle quattro dovesse riuscire a vincere il trofeo.

LA FASE A GIRONI – «Per la partecipazione ai gironi è prevista una base fissa di 2,6 milioni. L’accesso al turno successivo invece può portare nelle casse delle società un massimo di 2,76 milioni di euro: 360mila euro per ogni vittoria (120mila euro la cifra prevista per i pareggi) e 600mila euro per il passaggio del turno vincendo il girone (300mila euro per il secondo posto)».

ELIMINAZIONE DIRETTA – «Per i passaggi dei turni nella fase ad eliminazione diretta sono fissati poi questi premi: i sedicesimi di finale, come nella passata edizione (la prima del triennio 2015/18), valgono mezzo milione di euro; gli ottavi di finale garantiscono alle casse dei club 750mila euro; i quarti di finale un milione di euro; mentre l’accesso alle semifinali vale 1,6 milioni di euro. Non cambia il bonus per le due finaliste: i vincitori dell’Europa League otterranno 6,5 milioni contro i 3,5 milioni assegnati alla finalista perdente».

VITTORIA FINALE – «Completare il percorso netto, dunque, varrà 16 milioni di euro. A cui potrebbero aggiungersi almeno 10 milioni di market pool (che dipende dal piazzamento nello scorso campionato di Serie A e dal cammino di ciascuna squadra italiana rispetto alle altre, per cui è difficile da indicare con precisione in anticipo), per un incasso complessivo di circa 25 milioni in caso di successo finale».

Facebooktwittergoogle_plusmail