Beccalossi: “Nell’Inter ci vorrebbe uno come Moratti”

Articolo di
1 ottobre 2016, 00:27
Evaristo Beccalossi

Evaristo Beccalossi sposa in pieno la proposta di ridare a Massimo Moratti il ruolo di presidente dell’Inter e approva questa possibile soluzione da parte di Suning. Nel corso di “Zona 11 PM Mercato” l’ex numero 10 nerazzurro ha poi anche parlato della situazione di Frank de Boer.

PRESIDENTE VECCHIO E NUOVO«Massimo Moratti? È stato bravo perché alla fine l’Inter l’ha venduta a Erick Thohir, però il concetto è che magari non c’era bisogno di trovare Thohir. Moratti era un presidente completamente diverso perché quando gli piacevano i giocatori metteva i soldi e comprava, probabilmente lì c’è da fare un piano finanziario però Moratti conoscendo il tipo che è non aveva quella mentalità. In questo momento secondo me una figura importante come Moratti nell’Inter ci vorrebbe, uno fra Moratti e Javier Zanetti deve avere responsabilità. Suning ha dimostrato di avere soldi, sta cercando di conoscere il calcio italiano ma c’è bisogno di una figura calcistica che faccia da tramite tra la società, la squadra e l’allenatore».

RENDIMENTO«Prima della partita con la Juventus tutti dicevano via Frank de Boer, vince una partita ed è finito nel luna park Massimiliano Allegri che ha perso solo contro l’Inter. È chiaro che dopo la sconfitta in Europa League non è un momento euforico, però bisogna dar modo di lavorare e crescere. Sono stati fatti degli investimenti importanti ma non devi vivere al luna park tutte le settimane, bisogna andare a capire su chi puntare e soprattutto avere delle identità a livello societario per star vicino all’allenatore e alla squadra».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.