Beccalossi: “Inter in linea, ma preoccupa per 3 motivi”

Articolo di
23 gennaio 2018, 19:20
Evaristo Beccalossi

Evaristo Beccalossi – ex centrocampista dell’Inter e attuale Capo Delegazione dell’Italia Under 20 -, ospite negli studi di “Tiki Taka – Il calcio è il nostro gioco” su Italia 1, viene interpellato sui problemi dell’Inter, che individua in spirito, disunità e fantasia negli ultimi metri

I PROBLEMI DELL’INTER – La vittoria nerazzurra manca ormai da troppo tempo, Evaristo Beccalossi torna con i piedi per terra: «E’ un mese e qualcosa che l’Inter è difficoltà, ma mi ero stupito quando Luciano Spalletti ha portato questa squadra in vetta alla classifica: è stato fatto un ottimo lavoro all’inizio, adesso preoccupa lo spirito della squadra che prima ha permesso di fare questo girone di andata… L’Inter è in linea con gli obiettivi stagionali, ovvero andare in Champions League, perché Juventus e Napoli sono più forti. L’Inter è lì, ma la squadra ora lascia a desiderare nella compattezza. Io non migliorerei Mauro Icardi, ma chi deve rifornire Icardi: se gli dai dieci palloni, tre gol li fa. Walter Mazzarri non aveva le caratteristiche per l’ambiente nerazzurro: fin dal primo giorno ci teneva a fare bene, però poi…».