Beccalossi: “Inter andava rifondata: Miranda primo da cedere”

Articolo di
12 ottobre 2017, 00:21
Evaristo Beccalossi

Evaristo Beccalossi – ex centrocampista dell’Inter -, ospite negli studi di “Calcio € Mercato” su Sportitalia, ammette di fidarsi poco della nuova Inter, che avrebbe dovuto cedere Miranda proprio come fatto con Murillo

INTER OLTRE LE ASPETTATIVE – Continua a mantenere un basso profilo Evaristo Beccalossi: «Il derby è importante per il Milan… Se a inizio campionato mi avessero detto che l’Inter sarebbe stata lì con quel ruolino di marcia, avrei messo una firma lunga un chilometro. Mancano sempre un paio di top player, sto con i piedi per terra: c’era una situazione da settimo posto, bisognava ripartire dopo aver azzerato i valori di una squadra che era buona, quindi si doveva rifondare e Luciano Spalletti ha fatto un gran lavoro. Jeison Murillo e Joao Miranda erano i primi della lista dei partenti perché si doveva rifare la difesa: Murillo è andato e Miranda è stato recuperato, però mancano due terzini».