Beccalossi: “Il 2015 sarà l’anno di Kovacic”

Articolo di
29 dicembre 2014, 19:45
Beccalossi

Evaristo Beccalossi è stato uno dei talenti più cristallini che abbia mai vestito la maglia nerazzurra, ora invece, segue le vicende della squadra da spettatore esterno, senza però dimenticare il suo amore per i colori nerazzurri. ‘Il Becca’ è intervenuto a Radio Inter su Inter Channel, dove ha avuto modo di dire la sua sulla squadra e le aspettative per il nuovo anno.

PAZIENZA – «In questo momento serve un po’ di pazienza, abbiamo fiducia in Mancini e nella società. Veniamo da un momento psicologico difficile, dobbiamo quindi avere pazienza anche perchè l’Inter va amata sempre, quando le cose vanno bene e quando vanno meno bene».

2015 – «Il mister sa cosa deve fare per mettere i giocatori nelle condizioni ideali per rendere al meglio. Mi aspetto cose positive nell’anno nuovo. Ho seguito la squadra e posso dire che siamo sulla buona strada. La società sa quello che vuole l’allenatore, dobbiamo solo recuperare alcuni giocatori che nell’ultimo periodo erano in difficoltà. L’obiettivo è ritrovare autostima e sentire il calore dei tifosi, che con il Mancio hanno ritrovato entusiasmo. Siamo pronti per ripartire con una squadra all’altezza della situazione».

KOVACIC E I SUOI FRATELLI – «Il ritorno al gol di Palacio? È stato fondamentale. Gli serve per ritrovare morale, negli ultimi anni è stato un giocatore importante per l’Inter. La crescita di Kovacic? Mateo è un grandissimo giocatore. Non deve avere troppe pressioni ogni partita, ma avere una crescita continua perchè ha qualità importanti. Mi aspetto che, anche grazie a Mancini, il 2015 possa essere il suo anno».

Facebooktwittergoogle_plusmail