Banega è un trequartista! Medel OK, Brozo alternativa – Gds

Articolo di
10 settembre 2016, 12:02
Banega

Frank de Boer ha l’imbarazzo della scelta sul centrocampo da schierare contro il Pescara. “La Gazzetta dello Sport” fa il punto della situazione su tutti i calciatori a disposizione in quella zona di campo. Banega sembra perfetto da trequartista, mentre Medel e Brozovic saranno utilissimi ai nerazzurri

BANEGA DA TREQUARTISTA? – «I titolarissimi, sulla carta, sono appunto Medel e Joao Mario, oltre a Banega, l’uomo di maggiore qualità, colpaccio a costo zero, ma giocatore che qui in Italia sembra poter dare il massimo solo a ridosso della linea offensiva. Fisico e passo del 28enne rosarino non sono infatti adatti per agire davanti alla difesa, in regia: meglio da mezzala, perfetto in appoggio della punta nel 4-2-3-1. Trequartista in un «rombo»? Ecco, questa sarebbe la soluzione migliore, ma comporterebbe in attacco il sacrificio di Perisic, ovvero del miglior nerazzurro in assoluto».

MEDEL VUOL DIRE QUANTITA’ – «Certo, esteticamente Medel non sarà proprio un bel vedere, ma parliamo di uno dei principali leader del Cile due volte campione del Sudamerica (due volte sconfitta in finale l’Argentina di Messi). Tatticamente è il centrocampista migliore a disposizione di De Boer, e in particolare è forse l’unico a poter garantire oggi quantità ed equilibrio nella tonnara di metà campo».

BROZOVIC ALTERNATIVA DI LUSSO – «Era sul mercato, è invece rimasto, a giorni rinnoverà fino al 2021 e sarà soprattutto un punto di forza dell’Inter europea: Marcelo Brozovic pecca forse in continuità, ma nelle serate in cui è ispirato sa toccare picchi da giocatore di primissimo ordine. Simile a Joao Mario per caratteristiche generali, Marcelo può tranquillamente incidere anche a ridosso di Icardi nel 4-2-3-1, in pratica come alternativa a Banega».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Alessandro Basta

Alessandro Basta

Alessandro Basta ha 19 anni e vive a Cosenza, dove è nato. Inizia a scrivere a 13 anni per un piccolo forum sportivo, per poi proseguire la sua attività di scrittura per un blog calcistico, in uno spazio dedicato interamente all’Inter, dove scrive editoriali. A 17 anni, arriva l’esperienza maggiormente formativa, presso InterCafè, blog in cui crescono contestualmente passione, ambizione ed esperienza rispetto alla scrittura sull’Inter. Tifoso interista fin dalla nascita, non potrebbe vivere senza.