Bacconi: “All’Inter manca la giusta solidità. Mancini lo sa”

Articolo di
18 maggio 2015, 08:47
Bacconi

Adriano Bacconi è intervenuto alla “Domenica Sportiva” offrendo una lettura tattica interessante per spiegare il risultato della sfida tra Inter e Juventus andata in scena sabato sera a San Siro. Alcuni dati specifici aiutano a comprendere meglio come sono andate le cose:

NUMERI – «L’Inter fa del possesso palla la sua caratteristica principale. 18 tiri in porta e il triplo dei cross rispetto alla formazione bianconera. Grande mole di gioco poco finalizzata, però», inizia Bacconi.

CATTIVERIA – «L’Inter è mancata quando si tratta di recuperare la palla. Non c’è la giusta cattiveria agonistica e manca la mentalità di andare subito a riconquistare il pallone con determinazione senza lasciare spazi all’avversario. Purtroppo in questo modo si sono lasciati parecchi punti per strada in questo torneo», sostiene Bacconi.

MANCINI – «La squadra è lo specchio dell’idea di Mancini: vuole giocare all’attacco ma deve necessariamente passare per la costruzione di una mentalità diversa, molto più solida. Mancini è convinto che con giocatori di personalità riuscirà a infondere più velocemente questo modo di giocare», conclude Bacconi.