Avv. Di Cintio: “Gabigol? Inter non rischia nulla. Il Santos…”

Articolo di
5 settembre 2016, 21:07
Gabigol

La redazione di “TuttoMercatoWeb” ha intercettato l’avvocato Cesare Di Cintio, titolare di DCF Sport Legal, studio specializzato in diritto sportivo per parlare del discusso trasferimento di Gabigol all’Inter, con il Barcellona pronto a far causa al Santos: di seguito le dichiarazioni dell’esperto

PATTO NON RISPETTATO – «Il patto di opzione è un negozio nel quale due contraenti si accordano affinché una parte si impegni a mantener ferma la propria proposta per un certo tempo e l’altra abbia la facoltà di aderirvi o meno entro il termine pattuito. Non c’è possibilità di deroga, chi concede l’opzione non può agire unilateralmente per modificarne il contenuto. Il Santos avrebbe chiesto al Barcellona di passare da 72 ore a 24 per esercitare l’opzione? Potrebbero esserci delle situazioni che sfuggono, però è chiaro che l’accordo non può variare a piacimento di una parte. I brasiliani volevano il tempo materiale per sigillare il trasferimento? Sì, ma il mercato che chiude è una circostanza che esula l’accordo. Il cuore del problema è il termine convenuto nella pattuizione originaria che non può essere ridotto se non con l’accordo delle parti».

NESSUN RISCHIO PER L’INTER – «Problemi per l’Inter? Non credo. L’Inter infatti non potrà subire conseguenze negative in questo caso. Infatti il terzo in buona fede non può essere pregiudicato da una violazione contrattuale che non lo coinvolge. Cosa potrebbe succedere? Una parte non può ridurre unilateralmente il termine di opzione. Ritengo che si tratti più una questione di risarcimento danni cui potrebbe esser tenuto il Santos nei confronti del Barcellona piuttosto che l’annullamento del trasferimento dal Santos all’Inter. La mancata osservanza di un accordo fra due parti non può che ricadere su chi non è parte del predetto accordo. L’Inter, secondo la mia opinione, non potrà esser in alcun modo pregiudicata dal contenzioso tra Santos e Barcellona».