Amerini: “Pioli all’Inter? Può consacrarsi. Non sarà Simeone…”

Articolo di
7 novembre 2016, 22:06
Pioli

Daniele Amerini è intervenuto ai microfoni di “TuttoMercatoWeb Radio” per parlare del sempre più vicino annuncio di Stefano Pioli all’Inter: l’ex centrocampista, compagno di squadra di Pioli alla Fiorentina e suo giocatore al Modena, crede nelle capacità del tecnico ex Lazio nonostante lo si definisca un traghettatore. Di seguito le sue dichiarazioni

TRASCORSI – «Pioli all’Inter? Aspettiamo l’ufficialità, ma è una occasione importante per lui dopo l’esperienza alla Lazio. È un tecnico giovane e capace, può fare bene all’Inter che ha bisogno di un allenatore che dia delle regole e che abbia personalità. Io l’ho avuto allenatore a Modena, era all’inizio della sua carriera ma si vedevano le sue qualità. Adesso è maturo per una grande squadra. Era un ottimo calciatore, l’ha dimostrato. Era una persona perbene, io ero giovane ma lui dava consigli e cercava di migliorarci. Era una persona equilibrata, ha continuato a fare bene anche da allenatore. Un equilibrio che gli permette di gestire anche un grande spogliatoio. Che tipo di allenatore è stato a Modena? La prima parte di stagione non era stata positiva, infatti fu esonerato e poi richiamato. Riuscimmo però ad arrivare ai playoff, quel periodo è stato molto buono. Come tecnico doveva ovviamente migliorare, ma negli anni ha fatto grandi passi in avanti».

ASPETTATIVE – «Cosa mi aspetto che faccia all’Inter? Non è mai facile parlare dei nerazzurri. Si dice che Pioli possa essere un traghettatore, certamente il nome di Stefano non è roboante come quelli di Mancini e Simeone. Ma conta il lavoro, se dovesse fare bene sarà dura mandarlo via. Dipende tutto da Pioli, per lui è una grandissima occasione. Può consacrarsi ad alti livelli».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Viviana Campiti

Viviana Campiti

Nata e cresciuta in Calabria, dove si laurea in Scienze dell'Educazione. Amante del calcio in tutte le sue forme, dalla Terza Categoria alla Serie A. Interista per predisposizione naturale e onestà intellettuale. Pazza come Maicon, passionale come Stankovic, fedele come Zanetti. Nel tempo libero ama il cinema, ma soprattutto scrivere.