Agroppi: “Inter e Milan falsano il mercato. Icardi forse troppo…”

Articolo di
16 luglio 2017, 18:48
Aldo Agroppi

Intervistato dalla “Gazzetta dello Sport”, Aldo Agroppi, ex allenatore della Fiorentina, ha rilasciato alcune dichiarazioni parlando lungamente dell’Inter e dell’avvento delle proprietà cinesi nel campionato italiano

LE PAROLE – Intervistato sull’edizione odierna della “Gazzetta dello Sport”, Aldo Agroppi, ex allenatore della Fiorentina, ha parlato anche Inter e di Luciano Spalletti: «Luciano mi piace. E’ stato un fenomeno a gestire il finale di carriera di Totti. Luciano ha passione, competenza e personalità. Dovrà rimettere ordine nello spogliatoio e l’Inter deve ritrovare la cultura del lavoro».

Su Borja Valero: «Prendendo Borja Valero Spalletti ha messo dentro lo spogliatoio una figura che spiega coi fatti quale deve essere il decalogo del bravo calciatore. Icardi? Giocatore importante ma lo vedo un po’ troppo condizionato dalla moglie. Per giocare con Spalletti dovrà cominciare ad allenarsi a testa bassa».

Infine, duro commento sui cinesi di Inter e Milan: «I cinesi falsano il mercato. L’Inter l’estate scorsa ha messo sul piatto 120 milioni di euro ed è arrivata settima. Ora ne spenderà altrettanti. I cinesi del Milan hanno fatto acquisti per oltre 200 milioni. Un presidente come Cairo come può competere con simili follie? Dico Cairo ma penso anche ai Della Valle che si sono stancati di spendere e di essere contestati perché arrivano soltanto quinti, sesti o settimi. Siamo fuori di testa. Pioli? E’ stato un mio giocatore. Persona seria. Ha fallito all’Inter perché alle spalle non aveva la società. Piuttosto, che delusione Sousa. Un allenatore prigioniero dei suoi giocatori».