Agresti: “Se derby male all’Inter ambiente complicato. Pioli…”

Articolo di
9 novembre 2016, 23:18
Stefano Agresti

Nel corso di “Microfono Aperto” il giornalista Stefano Agresti ha analizzato l’arrivo di Stefano Pioli all’Inter e ciò che dovrà fare nelle prime settimane in nerazzurro. A “Radio Sportiva” il direttore di “Calciomercato.com” si è soffermato sia sul derby in programma fra undici giorni sia sulle mosse di mercato per gennaio.

RISOLLEVATORE«Stefano Pioli è la scelta migliore che potesse fare l’Inter. È un allenatore che conosce bene il calcio italiano, ha grande misura e in un ambiente come quello dell’Inter, dilaniato da problemi interni, può rilanciare la squadra. Può far bene, poi è chiaro che è difficile prendere una squadra in corsa, non è semplice perché l’Inter non è strutturata bene ma può trasformarsi dalla figura del traghettatore in qualcosa di più. Il derby è sempre impronosticabile, questo lo è in modo particolare perché da una parte c’è una squadra che sta bene dal punto di vista dei risultati come il Milan e una che è in un momento particolare, affrontare il derby con l’allenatore al debutto è insolito. Forse un pareggio potrebbe salvaguardare entrambe le squadre: al Milan darebbe continuità di risultati e a Pioli permetterebbe di cominciare bene in un ambiente sereno. Se all’Inter dovesse andare male nessuno potrebbe prendersela con Pioli ma l’ambiente sarebbe complicato».

RINFORZO CONOSCIUTO«A gennaio credo che l’Inter certamente farà qualcosa di importante, penso che per il modo di giocare di Pioli all’Inter serva soprattutto un regista, un uomo che a centrocampo faccia ragionare la squadra e che sappia farla giocare. Si è fatto il nome di Lucas Biglia, sappiamo che quando c’è da trattare con Claudio Lotito è estremamente complicato ma Biglia ha un contratto che scade nel 2018 e non è stato rinnovato, può essere un obiettivo per l’Inter nel mercato di gennaio».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.

Riccardo Spignesi

Studente (ancora per poco) all’Università Statale di Milano. Redattore anche per SpazioCalcio.it e BetClic, estremamente fissato con il calcio.