Adani: “L’Inter ha forti individualità ma manca il collettivo”

Articolo di
24 ottobre 2016, 14:45
Daniele Adani

Daniele Adani, che ieri ha commentato Atalanta-Inter per Sky Sport insieme a Riccardo Trevisani, ha analizzato la prestazione dei nerazzurri sottolineando l’assenza di un gioco di squadra e di un calciatore, oltre a Mauro Icardi, che possa segnare con regolarità.

ICARDI SOLO – «Icardi non segna più e lui è il giocatore sul quale l’Inter deve poi appoggiarsi per cercare di ottenere qualche risultato perché a sprazzi giocano un po’ tutti però nessuno così bene da sostenere il centravanti argentino, mi riferisco sia ai centrocampisti che agli esterni. Quindi una squadra che fa ancora fatica a esprimere il suo potenziale che da un punto di vista individuale è elevato ma da un punto di vista collettivo non si è mai espresso».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Riccardo Melis

Riccardo Melis

Riccardo Melis (Cagliari, 1990), studente universitario quasi laureato (si spera) in Scienze della Comunicazione; adora leggere, parlare e sopratutto scrivere di calcio e cinema. Tifoso dell’Inter da quando aveva otto anni, ha superato brillantemente i suoi primi anni di tifo, più neri che azzurri, senza che la sua fede verso questi colori fosse scalfita di una virgola.