Adani: “Inter la peggiore in EL, lontana da giocar bene a calcio”

Articolo di
24 novembre 2016, 23:51
Daniele Adani

Daniele Adani, ospite del post partita di Sky Sport sull’Europa League, ha analizzato in maniera dura ma lucida la situazione imbarazzante dell’Inter, eliminata dalla competizione europea con una giornata d’anticipo. Queste le sue considerazioni sul rendimento negativo dei nerazzurri.

DATI DRAMMATICI«L’Inter ha vinto sei volte su diciotto, ha perso la metà delle partite, è una squadra che anche nei numeri non riesce a trovare qualcosa di positivo, lo stesso Stefano Pioli che non ha colpe due partite cinque gol subiti. Mentre attacca l’Inter è vulnerabile in difesa, se vogliamo andare nel particolare in fase offensiva comincia a essere un problema che nelle tredici partite di campionato Mauro Icardi ha segnato soltanto in sei, nelle altre sette l’Inter ha fatto cinque sconfitte e due partite. Icardi gioca sempre, quindi lui che è il giocatore più forte e il capitano dovrebbe mettersi nelle condizioni di favorire le marcature dei compagni di reparto, che vorremmo cominciare a vedere o capire perché non si vedono. Éder Citadin Martins ha fatto un gol, Rodrigo Palacio ha segnato con lo Sparta Praga, Gabigol è un discorso a parte e qualcuno dovrà dirci perché non viene preso in considerazione. La gestione tecnica ed emotiva molte volte va di pari passo, ma l’Inter ha tanti giocatori con un blasone personale. Pioli avvicina molto i giocatori per dar loro più soluzioni e facilitare il problema di gestione e personalità, l’allenatore ci mette mano però secondo me l’Inter è molto lontana da quello che si dice giocare bene a calcio, e non è detto che ci arrivi secondo me. Ci sono quarantotto squadre, secondo me è stata la peggiore delle quarantotto, è brutto dirlo ma secondo me è così».