Accardi: “L’Inter non ha un progetto! Da dove hanno preso…”

Articolo di
25 giugno 2015, 14:23
accardi

Parole molto dure quelle del procuratore di Ibrahima Mbaye Beppe Accardi nei confronti dell’Inter di Erick Thohir; nel corso di un’intervista concessa a “Voci di Sport” l’agente ha infatti criticato, per l’ennesima volta, la gestione della società sostenendo che i nerazzurri non farebbero altro che cedere i loro migliori giocatori per finanziare altri acquisti.

L’ENNESIMA CRITICA – Noto per aver criticato in più di un’occasione l’Inter per la cattiva gestione del suo assistito, ceduto a gennaio al Bologna con la formula del prestito con obbligo di riscatto legato alla promozione in Serie A dei rossoblù, Accardi si è domandato da dove siano arrivati i soldi per finanziare gli acquisti di Kondogbia e Imbula, dimenticandosi probabilmente i quasi 25 milioni spesi dal presidente per Hernanes e quelli investiti lo scorso gennaio per i vari Shaqiri, Santon, Brozovic e Murillo: “Non capisco da dove abbiano preso i soldi per l’acquisto di Kondogbia e quello probabile di Imbula. I nerazzurri non hanno un buon progetto, cambiano 10/15 giocatori a sessione: aldilà del mio assistito, su cui non hanno puntato, ora si parla di cessioni di Kovacic, Guarin. Sono acquisti legati ad una logica basata sulle cessioni e non sulla crescita degli stessi all’interno della squadra. Con questa nuova mediana il problema è legato alla fase difensiva, né Imbula né Kondogbia sono propensi a curarla bene”.