A fine anno, Mancini e l’Inter ai saluti: il sogno è sempre lui – TS

Articolo di
7 luglio 2016, 11:44
Mancini

Secondo quanto riportato da “Tuttosport”, l’Inter e Roberto Mancini non continueranno il rapporto lavorativo oltre la scadenza contrattuale dell’allenatore jesino. Alla base c’è un’incomprensione di progetti e di vedute sul mercato ma, soprattutto, il sogno del club nerazzurro di portare a Milano un tecnico di livello mondiale.

SOGNOCome vi abbiamo raccontato stamattina, “Tuttosport” ha già buttato l’occhio al futuro dell’Inter, quando Roberto Mancini non ci sarà più. In pista ci sarebbero due alternative come De Boer e Prandelli, nomi che non fanno certo impazzire di gioia i tifosi, e poi lui: Diego Pablo Simeone. Le strade del ‘Cholo’ e dell’Inter potrebbero incontrarsi infatti in modo naturale, visto che a Mancini scadrà il contratto alla fine di questa stagione e l’avventura di Simeone all’Atletico Madrid sembra possa durare solo un altro anno.

OSTACOLO – L’unico bastone tra le ruote dell’Inter potrebbe essere rappresentato dalla Nazionale argentina, uno dei sogni di Simeone. Probabilmente, infatti, c’è anche una clausola nel contratto che lega il ‘Cholo’ all’Atletico Madrid, che prevede la liberazione a costo zero del tecnico in caso di chiamata della Seleccion. Però, anche lo stesso Simeone ha più volte ribadito che un giorno vorrebbe tornare a San Siro per allenare l’Inter e sembra non esserci momento migliore che tra un anno. In più, con l’arrivo di Suning e con l’obbligo del FPF annullato tra un anno, Simeone avrebbe carta bianca sul mercato.