D’Amico:”Le big si sono mosse in anticipo, comprare non basta”

Articolo di
5 luglio 2015, 09:24
andrea d'amico

Andrea D’Amico, noto procuratore, commenta il mercato di Juventus, Milan ed Inter sulle pagine di “Tuttosport”. Un mercato partito in fretta per le grandi per esigenze specifiche.

MOSSE IN ANTICIPO – “Tuttosport” ha chiesto ad Andrea D’Amico, noto procuratore, un commento sul mercato delle big storiche del nostro calcio. Ecco il suo commento: “La Juventus, il Milan e l’Inter si sono mosse in anticipo perché avevano delle esigenze precise: Marotta doveva pensare a sostituire due giocatori importantissimi, le due milanesi non si possono permettere di restare ancora fuori dalla Champions”.

COMPETITOR? – Ma Milan e Inter potranno competere con la Juve? Hanno comprato tanto e i giocatori nuovi sono sempre un’incognita: a volte danno di più di quello che ti aspetti, a volte meno. Il fatto che alla Juventus manchino Tevez e Pirlo puà far credere ai competitor che la Juve sia più debole. Ma in fondo lo pensavano anche l’anno scorso con l’addio di Conte e sottovalutando Morata. Il Milan e l’Inter avevano comprato tanto anche a gennaio: eppure non è servito…Podolski è ripartito, Shaqiri è sulla lista dei partenti…eppure l’allenatore è lo stesso. Il Milan ha in allenatore di grande carisma come Sinisa Mihajlovic. Non è facile creare un grande gruppo e di sicuro non basta comprare: serve qualcosa di magico e l’unione perfetta di squadra, società e allentore”.