Stramaccioni: “L’Inter può raggiungere l’EL, ma domani…”

Articolo di
27 aprile 2015, 16:25
stramaccioni

Per Andrea Stramaccioni la partita di domani sera rappresenterà qualcosa di speciale. Il tecnico romano non ha dimenticato l’Inter, che dalla sua Primavera lo promosse alla guida della prima squadra e non nasconde il suo legame con la società nerazzurra. In conferenza stampa ha analizzato lo scontro di domani e ha accennato alle prospettive della sua ex squadra per una qualificazione in Europa League.

DIFFERENZE CON IL MILAN – “Contro l’Inter vogliamo ripetere la prestazione fatta con il Milan. La mia filosofia è quella di andare a pressare sempre alto gli avversari e la gara con il Milan è quella in cui la squadra è riuscita ad applicare meglio le mie idee. L’Inter, però, rispetto al Milan, ha due punte, Icardi e Palacio, che nello spazio sanno essere strepitose. Quindi, va bene essere aggressivi, ma dovremo fare attenzione a non concedere campo ai nerazzurri.”

QUALIFICAZIONE EL – “L’Inter ha le carte in regole per arrivare in Europa, ma qui troverà una resistenza agguerrita, perché al Friuli mettiamo sempre in difficoltà chiunque. Hanno la capacità di cambiare una gara in corsa: si è visto contro la Roma. Hanno dei giocatori che non avevano all’andata e li vedo più pericolosi, perché non è da tutti poter disporre di elementi di qualità come Shaqiri e Podolski.”

CONDIZIONE FISICA – “Una gara a 72 ore di distanza non ci voleva, però cercheremo di prepararci al meglio. Mi preoccupa solo la tenuta di alcuni singoli. Si sono aggiunti i lievi acciacchi di Widmer e Geijo. Dovremo poi valutare Domizzi, che sabato ha giocato con un’infiltrazione.”