Spalletti a ITV: “Formazione Inter va allargata. Con l’Atalanta…”

Articolo di
18 novembre 2017, 16:36
Luciano Spalletti

Luciano Spalletti – poco prima della conferenza stampa della vigilia -, intervistato dai microfoni di “Inter TV”, risponde alle domande dei tifosi dell’Inter in vista della partita di domani contro l’Atalanta

DELUSIONE ESTERNA ALL’INTER – Carico dopo due settimane di sosta, Luciano Spalletti avverte i suoi nazionali: «Non stendiamo nessun tappeto alle giustificazioni: se c’è qualche calciatore turbato per la mancata qualificazione ai Mondiali potrebbe essere un danno per noi. Abbiamo una rosa forte, ma non possiamo permetterci di essere limitati da debolezze caratteriali: dobbiamo fare la nostra strada. E’ chiaro che li ho trovati dispiaciuti, ma la voglia di risultato dell’Inter deve prevalere su qualsiasi dispiacere. Dobbiamo assolutamente portare a casa la partita».

LEGAME CON I TIFOSI – «Sento in maniera molto diretta l’affetto dei tifosi: l’ho detto anche l’altra sera all’incontro con loro, che vogliono assumersi le proprie responsabilità. I giocatori ne parlano spesso negli spogliatoio e vogliono contribuire sempre di più a questa affluenza. Una volta la gente veniva allo stadio solo per vedere i propri beniamini, qui si rivive la stessa situazione: è bellissimo vedere lo stadio pieno ed è anche efficiente, complimenti all’Amministrazione! Lo stadio funziona e tutto fa sì che la gente partecipi senza perdere altro tempo».

OLTRE LA FORMAZIONE TIPO – «Miglioreremo la formazione: per ora ha giocato spesso la stessa e abbiamo bisogno di allargarla. Abbiamo una rosa forte, ma abbiamo vissuto un momento di necessità che è stato sfruttato bene dai ragazzi. A dicembre ci saranno più partite ravvicinate, dobbiamo allargare il numero della rosa dei titolari. Qui si lavora duramente non per prendere il posto del compagno, ma per giocarci affianco: dev’essere lo spirito che ci accompagna in questa stagione».

PERICOLO ATALANTA – «Non ci sono trappole: sappiamo che l’Atalanta è una squadra fortissima e di livello. L’Atalanta è una delle insidie del campionato come Sampdoria e Torino, possono arrivare da tutte le parti. Non c’è timore di farsi trovare impreparati: saremo prontissimi perché si tratta di una squadra di altissimo livello».