Roma senza terzini destri contro l’Inter: spazio per un debutto?

Articolo di
22 agosto 2017, 12:05
Eusebio Di Francesco Roma

L’infortunio accusato domenica da Bruno Peres, uscito all’81’ della partita vinta 0-1 contro l’Atalanta, ha messo in crisi la Roma in vista del match di sabato contro l’Inter. Il brasiliano era infatti l’unico terzino destro sano e ora Eusebio Di Francesco dovrà inventarsi una soluzione.

EMERGENZA TOTALE – Ieri la Roma ha ufficializzato una lesione muscolare di primo grado per Bruno Peres, che starà fuori quindici giorni e salterà quindi la partita contro l’Inter, prevista per sabato alle ore 20.45 allo Stadio Olimpico. Con Rick Karsdorp, comprato per fare il titolare, fuori pure lui per infortunio ma fino a ottobre il tecnico giallorosso Eusebio Di Francesco si ritrova senza alternative nel ruolo di terzino destro: Alessandro Florenzi è fuori dal 26 ottobre 2016 per una grave lesione al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e a oggi non è ancora rientrato in campo, lo stesso Di Francesco pochi giorni fa ha detto che potrebbe tornare contro l’Inter e si sta allenando in gruppo coi compagni ma chiaramente le sue condizioni fisiche non sono certo quelle ottimali. Prendono quota tre soluzioni: la principale vede il debutto in Serie A di Abdullahi Nura, terzino destro nigeriano classe 1997 in panchina a Bergamo, ma pure lui è reduce da un intervento al ginocchio e nella scorsa stagione ha giocato solo un paio di partite con la Primavera. In alternativa sarebbe necessario adattare uno tra Kostas Manolas o addirittura Radja Nainggolan, altrimenti difesa a tre. Tanti dubbi ma una certezza per l’Inter: la fascia destra della Roma può essere il punto debole e da quella parte bisognerà approfittarne, Ivan Perišić è avvisato.