Poli: “Tifo Milan fin da bambino! Inter in difficoltà, noi…”

Articolo di
16 novembre 2016, 22:44
Poli

Andrea Poli – ex centrocampista dell’Inter, oggi al Milan -, ospite negli studi di “Milan TV”, non nasconde il suo amore per i colori rossoneri nonostante un breve passaggio in nerazzurro (con relative frasi di rito…) e si dice pronto per il derby di domenica sera

ARRIVA IL DERBY – Sembra non veder l’ora di affrontare il proprio passato Andrea Poli: «La squadra sta lavorando bene in questi giorni. La partita contro l’Inter è importantissima per noi e per i nostri tifosi: giocare sfide come questa è sempre un piacere. Sono gare che si preparano da sole, sarà una lunga attesa. Per noi sarà un altro banco di prova dopo la Juventus. Troveremo di fronte una squadra in difficoltà e con voglia di riscatto, ma noi siamo pronti e ci stiamo preparando al meglio per fare una grande partita».

MILAN MODELLO ITALIANO – «Il Milan è sempre stato formato da uno zoccolo duro fatto di italiani e noi stiamo provando a crearlo. Siamo in tanti, giovani e per di più milanisti: questa cosa è sicuramente molto positiva. Dopo tanti anni vedo un gruppo affiatato e con grande voglia di fare bene. Siamo giovani, qualche calo può capitare, e dovremo essere bravi a migliorare proprio su questo aspetto».

MILANISTA DALLA NASCITA – «E’ stato un momento molto emozionante raggiungere le 100 presenze con la maglia del Milan in tre anni: è motivo di grande orgoglio, soprattutto se lo fai con la squadra per cui fai il tifo fin da bambino. Il calcio è la mia passione, ci giocherei tutto il giorno. Il fatto di essere arrivato in una squadra di questo blasone per me è veramente il massimo, poi la determinazione e l’abnegazione ci devono sempre essere per un professionista. Questo ti porta ad avere una mentalità vincente».

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.