Modugno di Sky: “Questa la vigilia dell’Inter a Napoli”

Articolo di
30 novembre 2015, 16:33
Mancini

L’inviato di Sky Sport Francesco Modugno, in collegamento da Napoli, ha descritto la vigilia della partita contro il Napoli in casa Inter. Nell’attesa della riunione tecnica, quando Mancini renderà nota lo schieramento per stasera, i giocatori si sono dedicati al riposo e al turismo. Cresce intanto la curiosità attorno alla formazione con cui i nerazzurri affronteranno i rivali

DIFESA– Il giornalista sportivo Francesco Modugno ha raccontato come gli interisti si preparano alla sfida di questa sera:
Sul lungomare, dove l’Inter sta trascorrendo questa vigilia, è prevista fra poco una merenda. Alle 18.00 ci sarà la riunione tecnica con Mancini, che è in giro per la città e ancora non è tornato.
Il tecnico confida nel reparto arretrato: Handanovic non prende gol da 384 minuti. Miranda e Murillo sono una coppia difensiva di grande struttura fisica. Queste sono le certezze di Mancini, che ha invece qualche dubbio sulle fasce, ma al centro può contare sulla forza dei suoi centrali.
Il Napoli è diverso, ha un modo di difendere più alto e aggressivo. Stasera tornano i 4 titolarissimi, con centrali Albiol e Koulibaly che ha scontato la squalifica e, sulle fasce, Hysaj e Ghoulam. Reina è imbattuto da 467 minuti e l’ultimo a fare gol al San Paolo è stato Kalinic,della Fiorentina.

CENTROCAMPO – Il giornalista è poi passato all’analisi del centrocampo e del reparto avanzato:
Il 433 come assettosembra uguale, ma ha caratteristiche diverse nelle due squadre. Nel Napoli Jorginho è il fulcro del centrocampo, come dimostrano i 196 palloni toccati contro il Verona, il triplo degli altri centrocampisti. Allan fornisce forza e sostanza, mentre Hamsik è un attaccante che fa il centrocampista, si butta in avanti, quest’anno ancora non ha segnato molto, ma è fondamentale per gli equilibri della squadra.
Nell’Inter invece Medel, Melo e Guarin garantiscono grande fisicità e ci sono elementi che sanno far male buttandosi negli spazi, come Guarin, con grande piglio e grande forza.
Quanto all’attacco, il Napoli ha segnato 24 reti e 17 solo Insigne e Higuain. Sono 24 partite consecutive che segna in casa, Higuain in casa ha sempre fatto gol. Callejon è alla ricerca del primo gol in campionato. Insigne sarà in campo, perché ha risolto i suoi fastidi ed è quello che più sente la partita perché, da vero scugnizzo, sente l’umore della città.
L’Inter risponde  con Icardi, Perisic e Jovetic, il probabile tridente di questa sera: ovvero tanta qualità.