Mancini: “Ecco cosa penso di Thohir e del mio futuro all’Inter”

Articolo di
30 maggio 2015, 15:37
mancini

Ultima conferenza stampa della stagione per il tecnico Roberto Mancini che, alla vigilia di Inter-Empoli, ha incontrato i giornalisti ad Appiano Gentile per la presentazione del match. Tante le domande, soprattutto relative al mercato e alla polemica sorta questa settimana fra alcuni mass media e il presidente Thohir. Questa la prima parte delle sue dichiarazioni.

MERCATO ESTIVO – “Resterò all’Inter anche se il mercato non sarà di alto livello? Il mercato è fondamentale, ma, in ogni caso, io resterò al 100%. Ma non solo perché io voglio che la squadra migliori, ma proprio perché so che il Presidente lo vuole, come tutte le persone che lavorano nel club. Io sono sicuro che sia così. Altra cosa molto importante: all’Inter vogliamo tutti un mercato che rinforzi la squadra. Questo sarà fondamentale.

TOURE’ – “Non conosco la sua situazione al momento. Quando saremo certi di come sia la sua situazione reale, capiremo se ci saranno possibilità o meno per trattare.”

THOHIR E LE POLEMICHE– “Io penso che il presidente farà di tutto per rinforzare la squadra. Io non credo che una persona come Thohir compri l’Inter così, tanto per comprarla. Quando si compra una squadra come l’Inter, una squadra che ha un grande nome nel mondo, si compra perché si vuole riportare ai fasti di qualche anno fa e, in generale, alle vittorie in linea con la sua storia. Ho fiducia nel Presidente e sono sicuro che sarà così. Non sono per niente preoccupato.”
“Penso che, come scritto dal Presidente, ci sia qualcuno che voglia distrarci? Non so, non mi preoccupa molto. Ho fiducia nel Presidente e nelle persone che lavorano nel club. Ovviamente ci sarà da lavorare parecchio, avremo una preparazione veloce. Sarà un mese intenso e dovremo fare il massimo per essere pronti per il 3 o il 4 luglio, quando ci ritroveremo.”

PARMA E SAMPDORIA – “Il Parma ci farà un regalo? No, io penso che, se la Sampdoria andrà in Europa League, sarà perché avrà fatto più punti di noi. Il Parma di sicuro onorerà il  suo campionato, come ha sempre fatto quest’anno, nonostante i problemi.”

CHAMPIONS E FINALE DI STAGIONE – “Chi vince la Champions League? Difficile fare pronostici. In una finale può accadere di tutto. Non contano i favoriti perché, in 90 minuti, può accadere qualsiasi cosa. Partono entrambe alla pari.”
“Sollevato che finisca questa stagione così tribolata? In realtà, mi spiace sia finita oggi, perché non ci sono più partite per provare ad andare più in alto. E’ stata una stagione tribolata e con vari problemi. Prenderemo questo break e cominceremo al meglio, facendo le cose per bene. Quando finisce dispiace sempre, perché si pensa alle occasioni perdute. Per chi ama questo lavoro non può che dispiacere vedere finire una stagione.”

PODOLSKI – “E’ stato un onore lavorare con lui: è un grande professionista. Credo che i giocatori, quando cambiano squadra e campionato, abbiano sempre bisogno di tempo per ambientarsi. Forse avrebbe potuto fare più gol, ma lui ci ha sempre messo il massimo impegno e lo ringrazio per tutto.”

Questa la seconda parte delle dichiarazioni di Roberto Mancini