L’Inter sfida il tabù Icardi. Senza di lui una sola vittoria

Articolo di
4 aprile 2015, 09:50

Mauro Icardi sarà il grande assente nella sfida in programma oggi alle 15:00 contro il Parma di Roberto Donadoni. L’Inter quest’anno solo quattro volte ha dovuto fare a meno del talento argentino e i risultati non sono certo incoraggianti. Ecco perché:

UNA SU QUATTRO – Mauro Icardi ha disputato 2085 minuti in questa Serie A realizzando 15 gol e 4 assist. In sole quattro partite l’Inter ha dovuto fare a meno di lui e i risultati non sono stati certamente positivi. Lo score è pessimo: 1 vittoria e 3 sconfitte. L’unica vittoria è quella del 15 febbraio a Bergamo. Icardi accusò un virus intestinale la notte prima della partita e non giocò: ci pensarono Shaqiri, uno straordinario Guarin (autore di una doppietta) e Palacio a portare a casa i tre punti.

SCONFITTE DOLOROSE – Le altre partite senza Icardi sono da dimenticare. La prima è la sconfitta contro il Cagliari di Zeman a San Siro per 4-1. Maurito rimase fuori per scelta tecnica e i nerazzurri affondarono sotto i gol di Sau ed Ekdal (tripletta per lui). La seconda sfida è quella contro la Roma all’Olimpico. Mancini, alla sua seconda partita alla guida dell’Inter, preferisce Osvaldo ad Icardi. L’ormai ex-nerazzurro segna, ma non basta la Roma si impone per 4-2 in quella che al momento è l’ultima vittoria in casa in Serie A dei giallorossi. La penultima partita è quella del 1 febbraio a Reggio Emilia contro il Sassuolo. Icardi inizia dalla panchina, al 56′ subentra a Podolski e trova a pochi minuti dal termine il gol del momentaneo 2-1, ma non basta. Berardi va dal dischetto e chiude la partita. 3-1 per il Sassuolo. 3-1 come il confronto tra sconfitte e vittorie senza Icardi, una statistica da migliorare. L’ultimo treno per l’Europa sta per partire e l’Inter non può perderlo con o senza il suo bomber.

Facebooktwittergoogle_plusmail