Inter pronta al debutto, ma de Boer non ha grandi opzioni

Articolo di
19 agosto 2016, 22:22
De Boer Banega

Il conto alla rovescia è partito da tempo e segna già meno di 48 ore: domenica 21 agosto 2016 alle ore 20.45 l’Inter debutterà in campionato contro il Chievo, aprendo di fatto la propria stagione 2016/17, ma le novità – de Boer in panchina escluso – sono ben poche

CERTEZZA BANEGA – La prima Inter stagionale non sarà esattamente la più bella né la più forte. Nel cuore della difesa mancherà lo squalificato Jeison Murillo e sulla fascia l’infortunato Cristian Ansaldi. In mezzo al campo non ci sono novità (l’acquisto di Joao Mario ancora latita, sebbene ora sia più vicino) e l’ultimo arrivato Antonio Candreva potrebbe iniziare dalla panchina, anche se nelle ultime ore starebbe scavalcando le gerarchie sulla fascia destra. In definitiva, Frank de Boer potrà contare solo – e non è poco, anzi – sull’innesto di Ever Banega, che prenderà in mano l’Inter sia in qualità di trequartista sia di regista-mezzala.

GLI ALTRI PROMOSSI – Le altre scelte, infatti, saranno obbligate. Confermata la spina dorsale con Samir Handanovic in porta, Joao Miranda leader difensivo, Gary Medel a copertura delle difesa – e Geoffrey Kondogbia al suo fianco – e capitan Mauro Icardi terminale offensivo, de Boer difficilmente rinuncerà a Ivan Perisic largo a sinistra, essendo probabilmente il giocatore più pericoloso di tutta la rosa. Che sia 4-2-3-1 o 4-3-3, poco importa: i giocatori di livello a disposizione sono questi, dovranno adattarsi a ogni richiesta tattica del neo tecnico olandese.

SENZA ALTERNATIVE – Per il resto, la coperta è piuttosto corta: la coppia di terzini formata da Danilo D’Ambrosio e Yuto Nagatomo va verso la conferma dal 1′, anche a causa della (momentanea?) bocciatura di Caner Erkin; al centro della difesa, invece, troverà spazio addirittura Andrea Ranocchia – ormai ex capitano -, il cui futuro è ancora incerto sia a causa di mancanza di alternative (per l’Inter) sia per mancanza di offerte (per Ranocchia); in attacco, infine, Eder potrebbe avere la meglio su Candreva, ma probabilmente solo per la prima stagionale contro il ChievoVerona. Insomma: la nuova Inter sta per debuttare, ma di nuovo c’è ben poco. Aspettando il 1° settembre…

Facebooktwittergoogle_plusmail