Hapoel BS-Inter: la probabile formazione dell’Inter di Pioli

Articolo di
24 novembre 2016, 15:15
pioli-probabile-formazione-2016

E’ in programma per stasera, alle ore 19.00, Hapoel Be’er Sheva-Inter, partita valida per la 5a giornata del Gruppo K di Europa League. Dopo il clamoroso KO dell’andata a Milano (de Boer) e l’ultima sconfitta a Southampton (Vecchi), l’Inter si affida a Pioli, nel suo debutto europeo sulla panchina dell’Inter, per un’insperata qualificazione. Vediamo la probabile formazione dell’Inter di Pioli

INDISPONIBILI – Il neo tecnico nerazzurro ha convocato venti giocatori, compreso il primavera Pinamonti. Torna Brozovic dopo aver scontato il turno di squalifica, mentre oltre ai quattro esclusi dalla Lista UEFA (Kondogbia, Joao Mario, Jovetic e “Gabigol” Barbosa) restano a Milano in sei: il portiere Radu; i centrali difensivi Andreolli e Yao con il terzino Santon; il jolly Medel, ormai difensore-centrocampista; e infine l’attaccante Palacio.

MODULO – Dopo l’incoraggiante prova nel derby, all’Inter versione europea si chiede un miracolo per passare il turno, pertanto Pioli si affiderà al sistema di gioco che può garantire prestazione, equilibrio e soprattutto gol: ancora 4-2-3-1, proprio come contro il Milan. Considerando il gran numero di indisponibili e la cortissima coperta in mezzo al campo, le chiavi del centrocampo andranno a Banega: sarà lui il trequartista intorno a cui ruoterà tutto il gioco dell’Inter.

DIFESA – Un paio di dubbi da sciogliere nella linea a quattro difensiva, ma solito discorso: Handanovic in porta; in mezzo Miranda verrà affiancato da Murillo, probabilmente ancora preferito a Ranocchia; confermato D’Ambrosio sulla fascia destra, a sinistra Nagatomo dovrebbe avere la meglio sull’appannato Ansaldi osservato domenica a San Siro.

CENTROCAMPO – Scelte obbligate in mezzo al campo: la coppia che agirà davanti alla difesa avrà in Brozovic qualità e capacità di inserimento, mentre per i compiti difensivi l’esperienza di Melo potrebbe essere preferita alla freschezza di Gnoukouri; nel cuore della trequarti tornerà Banega, che sarà il vero regista offensivo – e non – della squadra.

ATTACCO – Nel tridente offensivo si va verso la conferma di due elementi su tre rispetto al derby: Candreva partirà largo a destra con il compito di accentrarsi come precisa arma tattica di Pioli, mentre a sinistra Perisic dovrebbe rifiatare in favore di Eder; zero dubbi su capitan Icardi centravanti.

FORMAZIONE – Ecco dunque il probabile undici titolare dell’Inter che affronterà l’Hapoel Be’er Sheva: Handanovic; D’Ambrosio, Murillo, Miranda, Nagatomo; Brozovic, Melo; Candreva, Banega, Eder; Icardi.

HIPF

In panchina: Carrizo; Ranocchia, Ansaldi; Gnoukouri; Biabiany, Perisic e Pinamonti.