De Boer vince e conferma l’Inter: solo 2 cambi “forzati” – CdS

Articolo di
21 settembre 2016, 07:49
de Boer

In vista di Empoli-Inter di stasera, de Boer ha deciso di seguire la filosofia del “squadra che vince non si cambia”: come riporta il “Corriere dello Sport” odierno, saranno solo due le modifiche rispetto a Inter-Juventus, addirittura una (legata forzatamente allo squalificato Banega) se si pensa alla prima sostituzione effettuata nella ripresa

KONDOGBIA PER BANEGA – “A quasi un mese dall’ultima gara da titolare, Geoffrey Kondogbia torna in campo dall’inizio a Empoli, mentre Gabriel ‘Gabigol’ Barbosa è stato convocato per la prima volta. Frank de Boer contro i toscani dovrà fare a meno dello squalificato Ever Banega e per la sua sostituzione punta sul francese che ha perso il posto con l’arrivo di Joao Mario. Ieri l’ex Monaco è stato provato in una mediana a tre con il portoghese e con Gary Medel, che non riposerà nonostante sia uscito anzitempo dalla sfida con la Juventus perché alle prese con i crampi. Niente da fare, dunque, per Felipe Melo che inizierà di nuovo dalla panchina”.

PERISIC PER EDER – “Rispetto a domenica invariata la difesa con Danilo D’Ambrosio e Davide Santon confermati sulle fasce più Joao Miranda e Jeison Murillo al centro. L’ex allenatore dell’Ajax ha recuperato Cristian Ansaldi che andrà in panchina, pronto a tornare titolare domenica contro il Bologna. Ieri ha compiuto 30 anni e prima dell’allenamento è stato applaudito dai compagni. A disposizione pure Yuto Nagatomo che dopo l’infortunio non è al top della condizione e psicologicamente soffre un po’ della situazione che si è creata. In avanti, invece, torna titolare Ivan Perisic: contro la Juventus gli era stato preferito Eder, ma il croato ha comunque deciso il match entrando nella ripresa. La prodezza di testa con i bianconeri gli è servita per riconquistare un posto tra i primi undici”.

PROBABILE FORMAZIONE – Inter (4-3-3): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 21 Santon; 6 Joao Mario, 17 Medel, 7 Kondogbia; 87 Candreva, 9 Icardi (C), 44 Perisic.
A disposizione: 30 Carrizo; 13 Ranocchia, 15 Ansaldi, 55 Nagatomo, 94 Yao, 95 Miangue; 5 Melo, 27 Gnoukouri; 8 Palacio, 10 Jovetic, 23 Eder, 96 “Gabigol” Barbosa.
Allenatore: De Boer

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.