De Boer mischia carte: Inter, previste sorprese su fascia destra

Articolo di
22 ottobre 2016, 22:22
de Boer

C’è attesa per scoprire l’Inter anti-Atalanta e de Boer non aiuta: nell’undici titolare potrebbe esserci più di una sorpresa già in mezzo, ma è sulle fasce – in particolare quella destra – che dovrebbero arrivare le principali e inattese novità

DILEMMA TERZINO DESTRO – Continua il caos nerazzurro, ma questa volta non c’entrano libri o ultrà. Il discorso torna a essere legato al campo e in particolare sulle fasce, in particolare quelle difensive, ma anche davanti non si scherza. Contro l’Atalanta l’unico sicuro del posto in difesa sembra essere Davide Santon a sinistra, sebbene Frank de Boer nei giorni scorsi abbia detto che non è in grado di garantire la titolarità ogni tre giorni (ha giocato 90′ sia giovedì contro il Southampton sia domenica scorsa contro il Cagliari, mercoledì c’è il Torino…). A destra, invece, il dubbio è tra Cristian Ansaldi e Yuto Nagatomo, mentre Danilo D’Ambrosio parte defilato. Neanche convocato, inoltre, Senna Miangue. Dopo averlo fatto riposare in Europa League, ci si aspetta che de Boer rilanci Ansaldi dal primo minuto, ma si prospetta una conferma per Nagatomo proprio dopo essere tornato a sorpresa titolare contro gli inglesi.

INCOGNITA ALA DESTRA – Per quanto riguarda il tridente offensivo, a Bergamo sicuramente tornerà titolare a sinistra Ivan Perisic, risparmiato inizialmente in coppa, ma l’inattesa sorpresa potrebbe esserci a destra. A riposare, infatti, potrebbe essere lo stremato Antonio Candreva – decisivo in Europa grazie allo splendido gol realizzato, ma autore di una prestazione pessima -, il cui panchinamento permetterebbe finalmente a Gabriel “Gabigol” Barbosa di scendere in campo con la maglia dell’Inter (da titolare). Non sembra, però, pensarla così de Boer, che pare addirittura orientato a confermare Eder dall’inizio dopo la prestazione sottotono di giovedì pur di non rischiare di bruciare il talento brasiliano classe ’96. In quest’ottica, si va verso la bocciatura anche per Stevan Jovetic: de Boer stupirà tutti questa volta?

Facebooktwittergoogle_plusmail
The following two tabs change content below.
Andrea Turano
Nato nell’era Bagnoli, ma svezzato da Simoni, vive la sua vita in nero e azzurro. Parla di Inter ventiquattro ore al giorno, nel tempo libero si limita a scrivere, sempre di Inter. Sogna di lasciare un ricordo indelebile nella storia della Beneamata, come Arnautovic. E’ un tifoso sfegatato come tanti, ma obiettivo come pochi.