Allegri: “L’Inter non è quella di giovedì. Saranno motivati”

Articolo di
17 settembre 2016, 13:55
Allegri

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato del derby d’Italia in conferenza stampa sostenendo che quella vista giovedì contro l’Hapoel Be’er Sheva non è la vera Inter che domani farà il possibile per dimostrare di essere al livello delle più forti.

QUALCHE CAMBIO – «Viviamo la situazione con grande entusiasmo, domani è una partita bella, è il derby d’Italia, è il primo snodo dello Scudetto. Dani Alves? Sono tutti convocati, Sturaro sta giocando con la Primavera e sarà a disposizione dalla prossima partita. L’unico che gioca di sicuro è Lichtsteiner. Lemina? Sicuramente ci sarà qualche cambio perché poi giochiamo mercoledì, sabato e martedì; abbiamo un ciclo importante. L’importante è che tutti siano a disposizione e si facciano trovare pronti e come sempre chi parte dall’inizio e chi dalla panchina deve essere determinante. Non scordiamoci che la panchina non è una bocciatura ma è una scelta dell’allenatore e a marzo i campionati si vincono avendo le panchine giuste. Il modulo? Ho già deciso: domani giochiamo con la difesa a tre».

INTER MOTIVATA – «Noi sappiamo che l’Inter non è quella di giovedì e neanche quella che ha giocato a Pescara domenica, perché anche a Pescara ha rischiato molto. Domani è una partita con 80 mila persone allo stadio e dove ci sarà grande voglia di rivalsa da parte loro ma allo stesso da parte nostra: loro perché vorranno dimostrare di essere più forti o alla pari della Juventus, e cercheranno di vincere per avvicinarci in classifica, noi sappiamo che per noi è uno snodo importante del campionato. E’ una partita che va giocata, sappiamo che è molto molto difficile perché troveremo una grande Inter. E’ vero che siamo all’inizio ma vincere domani sarebbe un gran colpo».

Facebooktwittergoogle_plusmail