Ranocchia a MP: “L’autogol può succedere, mi dispiace”

Articolo di
17 febbraio 2018, 23:37
Andrea Ranocchia Inter-Chievo

Il difensore dell’Inter Andrea Ranocchia, autore della sfortunata autorete che ha condannato l’Inter alla sconfitta sul campo del Genoa, ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium

AUTOGOL TAGLIA GAMBE- “Mah, non ci ha tagliato le gambe, diciamo che non ci voleva. Sono episodi che capitano nell’arco dei novanta minuti, abbiamo avuto una buona reazione, poi abbiamo subito un altro gol in mezza mischia che ci ha tagliato le gambe, ma l’atteggiamento c’è stato: c’è mancato il gol, ma dobbiamo metterci a posto e pensare alla prossima partita, ci servono i tre punti”.

LE ASSENZE DI ICARDI E PERISIC- “Sono giocatori importanti, chi non li vorrebbe in campo, ma non deve essere una scusa perché gli altri lavorano bene. Dobbiamo pensare ad andare avanti allenarci e la prossima volta abbiamo una partita che vale tre punti, il campionato è lungo e c’è da lavorare”.

COME TI SEI SENTITO SULL’AUTORETE- “Quando deve capitare, capita. Non posso farci nulla, in 180 presenze un’autorete non è male, sarebbe meglio zero, ma che ci devo fare? Mi è arrivata nel ginocchio pieno e se mi prende in un’altra parte del corpo non prendeva quella forza”.

COSA E’ SUCCESSO SULL’AUTORETE?- “E’ un’azione veloce, un cross bello, Skriniar ha provato a prenderla e quando deve succedere, succede: mi dispiace”.

AMMONIZIONE LIMITANTE- “In settimana lavoriamo per togliere il pericolo, se abbiamo i tempi usciamo col pallone. Oggi mi ha limitato un po’ l’ammonizione e non sono stato aggressivo, dobbiamo migliorare in tutto e continuare a lavorare”.

SI POTEVA FARE DI PIU’ ?- “Sicuramente qualcosa in più si poteva fare, ci abbiamo provato, la reazione è stata buona ma qualcosa non è andata bene. Dobbiamo pensare alla prossima perché se ci fossilizziamo così non andiamo da nessuna parte, il campionato è lungo e l’obiettivo nostro lo sappiamo”.