Pioli adatta la difesa e pesca il jolly Joao Mario – CdS

Articolo di
23 gennaio 2017, 10:08
Pioli

Il “Corriere dello Sport” scrive delle tattiche adottate da Stefano Pioli in Palermo-Inter. Il tecnico ha usato la difesa sia a tre che a quattro ed ha azzeccato il cambio di Joao Mario.

TATTICA – Il “Corriere dello Sport” analizza la tattica di Palermo-Inter. Pioli ha frenato le incursioni di Gagliardini per dare facoltà al rientrante Brozovic di buttarsi dentro e ha chiesto di attaccare sulle fasce dove Ansaldi e D’Ambrosio con le loro sovrapposizioni dovevano sfruttare meglio la superiorità numerica. Ha faticato Icardi che, pur muovendosi bene, ha sbagliato due gol non da lui, mentre Perisic e Banega non hanno quasi mai azzeccato la giocata.

CAMBIO VINCENTE – La difesa a tre del Palermo, rinforzata dai ritorni di Rispoli e Pezzella, ha così tenuto botta fino al 65′ quando Joao Mario ha trovato la zampata vin- cente. Il portoghese è stato la mossa vincente di Pioli: inserito al posto di un Banega che non aveva trovato la giusta posizione tra le linee si è buttato dentro senza palla con più frequenza rispetto all’argentino e in una delle sue incursioni, perso da Bruno Henrique, ha deviato in rete un assist perfetto di Candreva.

DIFESA MUTEVOLE – C’è poi la difesa, che è riuscita a non concedere nemmeno un tiro nello specchio agli avversari. Pioli l’ha adeguata ai movimenti delle punte avversarie: è partito con la linea a 4, ma quando Quaison andava ad affiancare Nestorovski, D’Ambrosio si univa a Murillo e Miranda trasformando con una scalata il 4-2- 3-1 iniziale in un 3-4-1-2 che prevedeva Candreva esterno a tutta fascia.